Norme

Ogni Dispositivo di Protezione Individuale è sottoposto alla regolamentazione europea in vigore nel quadro delle esigenze essenziali imposte dalle direttive e precisate dalle norme. La marcatura CE assicura al prodotto una libera circolazione all'interno dell'Unione Europea. Ogni dispositivo messo sul mercato è stato oggetto di un dossier tecnico e deve essere accompagnato da una dichiarazione di conformità e da istruzioni per l'uso.

Abbigliamento ad alta tecnologia

L'abbigliamento tecnico di protezione è adatto per proteggersi dai numerosi rischi professionali. Scafandri, giacche, completi, gilet e parka sono necessari per ripararsi contro i prodotti chimici, il fuoco, il calore, il freddo e per i rischi dei lavori forestali. Questi articoli sono disciplinati dalle norme europee specifiche. Troverete, qui di seguito, una presentazione che riassume ogni norma.

EN340:1993
Requisiti generali
EN465:1995
Abbigliamento per la protezione chimica (tipo 4)
EN467:1995
Abbigliamento di protezione chimica liquido
PrEN13034:1997
Requisiti di prestazione per le combinazioni di protezione contro i prodotti chimici liquidi
EN470-1:1995
Vestito di protezione per saldatore
PrEN381-11
Abbigliamento di protezione per gli utilizzatori di seghe a catena di tipo manuale (proteggi-gambe)
PrEN13034:2002
Requisiti di prestazione per le combinazioni di protezione contro i prodotti chimici liquidi
EN381-11:2002
Abbigliamento di protezione per gli utilizzatori di seghe a catena di tipo manuale (proteggi-gambe)
EN533:1997
Vestito di protezione contro Rischi dovuti al Calore e al Fuoco
EN466:1995
Abbigliamento di protezione chimica: (Tipo 3)
PrEN943-1
Abbigliamento di protezione contro i prodotti chimici liquidi e gassosi
EN531:1995
Abbigliamento di protezione per lavoratori dell'industria esposti al calore
EN381-5:1995
Abbigliamento di protezione per gli utilizzatori di seghe a catena di tipo manuale (proteggi-gambe)
EN1149-1:1996
Abiti antistatici
EN340:2003
Requisiti generali

Abbigliamento Monouso

L'abbigliamento per la protezione chimica appartiene alla classe III, definita dalla direttiva direttiva 89/686/CEE. Questa categoria raggruppa i DPI destinati alla protezione contro i rischi gravi o irreversibili. Delle norme sono state sviluppate a livello europeo per quanto riguarda i metodi dei test e i livelli delle prestazioni applicabili ai DPI per ogni proprietà di protezione fisica e chimica controllata:

EN369
Abbigliamento per la protezione chimica : permeabilitá ai liquidi

Abbigliamento di protezione contro il freddo e le intemperie / alta visibilità

Troverete, qui sotto, una presentazione riassuntiva di ogni norma che si applica agli abbigliamento di protezione contro il freddo e le intemperie / alta visibilità

EN340
Requisiti generali
ENV343:1998
Abbigliamento di protezione contro intemperie
ENV343:2003
Abbigliamento di protezione contro la pioggia
EN471:2003
Abbigliamento di segnalazione alta visibilità
EN14058:2004
Capi di abbigliamento per la protezione contro gli ambienti freddi
ENV342:1998
Abbigliamento di protezione contro il freddo
EN471:1994
Abbigliamento di segnalazione alta visibilità
EN340:2003
Requisiti generali

Dispositivi anticaduta

I dispositivi anticaduta comprendono diversi prodotti adatti ai numerosi rischi in altezza. Questi prodotti (imbracature, linee di ancoraggio, dispositivi di posizionamento sul lavoro, assorbitore di energia, dispositivi anticaduta di tipo retrattile, accessori) sono regolati dalle norme europee di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI). Troverete, qui sotto, una presentazione riassuntiva di ogni norma.

EN363
Dispositivi di arresto caduta
EN365
Requisiti generali per l'uso e la marcatura.
EN353-2
Dispositivi anticadura su linea di ancoraggio flessibile
EN355
Assorbitore di energia
EN361
Imbragatura
EN364
Metodi delle prove.
EN353-1
Dispositivi anticaduta su linea di ancoraggio rigida.
EN354
Cordas
EN358
Dispositivi di posizionamento sul lavoro
EN362
Connettori
EN360
Dispositivo anticadura retrattile

Occhiali e schermi prottetivi

Troverete una presentazione riassuntiva di ogni norma che si applica agli occhiali e agli schermi di protezione.

EN166
Protezione personale degli occhi – Specifiche
EN175
Protezione degli occhi e del viso per saldatura e e tecniche connesse.
EN169
Filtri oculari per la saldatura e le tecniche connesse.

Protezione delle vie respiratorie

Esse specificano le caratteristiche minime in termini di materiali, lavaggio e disinfezione, intercambiabilità dei componenti, resistenza, fuga dei contaminanti, infiammabilità, ergonomia, campo visivo... Per i filtri, esse definiscono le prestazioni in base ai contaminanti e danno le classi, i codici e i codici colori per le diverse famiglie di contaminanti.

EN136
Esigenze minimali delle maschere pieno facciali.
EN141
Filtri antigas e combinati
EN149:2001
Semimaschere filtranti contro le particelle.
PrEN149:2006
Semimaschere filtranti contro le particelle.
EN140:1998
Esigenze minime delle semimaschere
EN143
Filtri contro le particelle.
EN405
Semimaschere filtranti con valvola.

Cuffie Antirumore

Oggi è dimostrato: il rumore può avere degli effetti gravi sul piano psicologico e fisiologico. Il rumore costituisce un fastidio reale per la salute di ognuno. Maltrattando questo senso fondamentale, ci si espone dunque a delle conseguenze gravi per la salute.

EN352-1
Protezioni uditive:Cuffie antirumore dotata di archetto (Caschi stringono testa e tappi antirumore)
EN352-2
Protezioni uditive:Inserti auricolari
EN352-3
Protezioni uditive:Cuffie antirumore per elmetti da cantiere

Guanti di protezione

La maggior parte delle norme europee relative ai guanti di protezione sono rappresentate da un pittogramma in forma di scudo (simbolo di protezione contro il rischio) associato ad una lista di Livelli delle prestazioni ottenuti da uno o più test di laboratorio. I livelli vanno da 0 a 4, 5 o 6. 0 è un risultato insoddisfacente rispetto ai criteri di una norma e 4, 5 o 6 sono i livelli più alti, dunque con migliori prestazioni. Un ?X? al posto di un risultato significa che questa prova non è realizzabile per questo DPI o che non è stata realizzata. Un solo risultato superiore a 0 in una norma è sufficiente al fabbricante per rivendicare la conformità alla norma stessa. Vi proponiamo nella rubrica Guida alla selezione delle tabelle di prestazioni con lettura diretta che vi permettono di controllare le qualità di resistenza di ogni guanto rispetto a queste diverse norme.

EN340
Requisiti generali
EN511
Rischio contro il freddo
EN659
Guanti per pompieri.
EN374-2:1994
Guanti per la protezione dei microrganismi
EN/ISO10819:1996
Vibrazioni e urti di origene meccanica
EN388:1994
Guanti contro i rischi meccanici (Livelli ottenuti sulla palma)
EN407:1994
Guanti contro i rischi dovuti al Calore e al Fuoco (X = saggio non realizzata)
PrEN12477
Guanti per saldatura
EN374-3:1994
Guanti per la protezione chimica (*) = vedere esperimento in prestazioni
EN388:2003
Guanti per la protezione chimica (*) = vedere esperimento in prestazioni
EN374-2:2003
Guanti per la protezione dei microrganismi
EN407:2004
Guanti contro i rischi dovuti al Calore e al Fuoco (X = saggio non realizzata)

Protezione alla Testa

L'elmetto è realizzato in modo tale, che l'energia sviluppata al momento di un impatto, sia assorbita dalla distruzione parziale della calotta o della bardatura.

L'attenzione degli utilizzatori deve essere rivolta ai pericoli che ci potrebbero essere nel modificare o eliminare uno degli elementi di origine dell'elmetto diversi da quelli consigliati dal fabbricante.

EN397
Elmetto di protezione per le industrie
EN812
Elmetto anti-urto

Stivali e scarpe di sicurezza

Troverete qui di seguito una presentazione riassuntiva di ogni norma che si applica agli stivali e alle scarpe di sicurezza.

EN344-1
Requisiti generali
EN346-1:1997
Scarpe ad uso professionale
Marquage
Marcatura
EN345-1:1997
Specifiche delle scarpe di sicurezza ad uso professionale
EN347-1:1997
Specifiche delle scarpe da lavaro ad uso professionale
EN ISO 20345
Specifiche delle scarpe di sicurezza ad uso professionale
EN ISO 20347
Specifiche delle scarpe da lavaro ad uso professionale
EN ISO 20344
Requisiti generali
EN ISO 20346
Scarpe ad uso professionale